Chi siamo

Gli obiettivi di Gruppocvit sono

Qualità delle prestazioni

Benessere dei pazienti

Coinvolgimento dei proprietari

Correttezza e affidabilità

Certificazioni

Tutte le strutture affilate a Gruppocvit intraprendono il percorso per l’ottenimento delle certificazioni UNI EN ISO 9001-2015 e Buone Pratiche Veterinarie (BPV). La scelta di entrambi gli schemi certificativi garantisce sistemi di lavoro organizzati, attenzione al cliente e alti standard nelle prestazioni.

Il codice etico

Il Codice Etico, formato da un insieme di principi e di regole di comportamento, costituisce la linea guida che Gruppocvit ha scelto volontariamente di adottare per svolgere quotidianamente il proprio lavoro.

Motivazione

MOTIVAZIONE DEL CODICE ETICO

Il Gruppocvit srl si muove secondo 3 principi.

Il primo, rivolto ai pazienti: “La loro salute, la nostra missione”.

Il secondo, rivolto ai veterinari : “Le idee diventano realtà”.

Il terzo, rivolto a utenti e veterinari “Gruppocvit: Etico, Dinamico, Innovativo”.

Sulla base di questi principi, Gruppocvit ha deciso di stilare e condividere il Codice Etico con tutti gli affiliati e di renderlo pubblico.

Redatto dal Comitato etico e approvato dall’Assemblea dei Soci del Gruppocvit srl e dall’Assemblea degli Affiliati, il Codice Etico è un insieme di principi e di regole di comportamento che il “Gruppo” ha scelto volontariamente di adottare, per permettere a tutte le persone che ne fanno parte di svolgere al meglio la propria attività secondo una costante e stretta osservanza dei valori e delle regole contenute in tale Codice.

Principi generali

AMBITO DI APPLICAZIONE

Il Codice Etico si applica al Gruppocvit srl e a tutte le strutture affiliate.

È vincolante per tutti coloro che operano a nome e per conto del Gruppocvit srl e  per ogni struttura affiliata (Amministratori, Direttori sanitari, veterinari collaboratori, soci o associati delle strutture, dipendenti, consulenti…).

PRINCIPI ETICI

Il Codice Etico del “Gruppo” trova fondamento nei principi di comportamento generali, applicabili nei rapporti di lavoro, e nei principi etici e deontologici propri della professione medico veterinaria.

PRINCIPI ETICI GENERALI

LEGALITÀ: L’applicazione del Codice Etico non può prescindere dal rispetto delle leggi vigenti.

ONESTÀ: L’agire e il comunicare in maniera sincera, leale e trasparente, in base a principi morali, l’astenersi da azioni riprovevoli nei confronti del prossimo sono condizioni necessarie a ottenere credibilità all’interno e all’esterno delle organizzazioni e a instaurare rapporti di fiducia con tutti gli interlocutori.

RESPONSABILITÀ: Tutti devono considerare le conseguenze delle proprie azioni, con assunzione di responsabilità professionale per quanto concerne l’erogazione dei servizi e delle prestazioni, nel rispetto di pazienti, clienti e colleghi.

BUONA GESTIONE: Capacità di guidare e governare la propria realtà in modo equilibrato e proficuo, impegnandosi a svolgere in modo efficace ed efficiente il proprio lavoro, fornendo sempre e pretendendo standard di qualità elevati.

RISPETTO: Ogni relazione intrapresa deve essere basata sul rispetto, verso gli utenti, verso dipendenti e collaboratori, verso i colleghi, verso i partners e gli azionisti.

Principi del veterinario

BENESSERE DEGLI ANIMALI: Gli animali vanno rispettati e va promosso il loro benessere in quanto esseri senzienti. Ogni procedura e protocollo diagnostico-terapeutico adottato all’interno del “Gruppo” deve prevedere modalità che procurino agli animali minor stress e dolore possibile. Ogni struttura deve assicurare le migliori prestazioni possibili di diagnosi e cura, in termini di appropriatezza, tempestività, efficacia, sistematicità e continuità richieste dallo stato del paziente.

QUALITÀ E MIGLIORAMENTO CONTINUO: Ogni struttura deve conformarsi ai requisiti della norma UNI EN ISO 9001 e al manuale di Buone Pratiche Veterinarie, al fine di perseguire l’eccellenza nell’erogazione dei propri servizi, nelle capacità professionali e nell’impegno dei propri medici e dipendenti. Occorre sviluppare un’azione continua di miglioramento delle prestazioni professionali, dei servizi e dei processi aziendali.

ADEGUATEZZA DELLE STRUTTURE: Il manuale di Buone Pratiche Veterinarie divide le prestazioni sanitarie in sei aree: Area Medica, Area Chirurgica, Diagnostica per immagini, Medicina d’Urgenza, Ricovero in day hospital e Degenze, Laboratorio Analisi. Ogni affiliato deve garantire strutture e strumentazioni adeguate, in relazione al grado e alla complessità delle prestazioni sanitarie offerte. Per ciò che riguarda l’area Chirurgica, le strutture affiliate che intendono erogare prestazioni di chirurgia maggiore, ovvero la chirurgia toracica, neurochirurgia centrale e periferica, alcune tipologie di chirurgia ortopedia plastica e ricostruttiva, si impegnano ad eseguire tali interventi in sale chirurgiche idonee, a basso rischio di contaminazione, con tecnologie adeguate, dotate di assistenza automatica al paziente in anestesia, o mediante la presenza di un veterinario anestesista dedicato, monitoraggio dei parametri vitali principali del soggetto in anestesia, in presenza perlomeno di un chirurgo, un anestesista oppure in caso di ventilazione automatica del soggetto, di un secondo operatore in sala.

ADEGUATEZZA DELLA FORMAZIONE: Le strutture affiliate si impegnano a garantire un adeguato percorso formativo dello staff medico relativamente a ogni tipologia di prestazione offerta. La formazione può comprendere la partecipazione a corsi di Formazione gestiti da società di formazione Veterinaria, o da Facoltà universitarie italiane e straniere, Formazione residenziale presso Università italiane o estere, Diplomi europei, Certificati riconosciuti internazionali, Diplomi post universitari, Periodi di formazione e residenza certificati presso strutture veterinarie private, corsi di Accademia di Gruppocvit, formazioni interne alle strutture affiliate.

TRASPARENZA E INFORMAZIONE: La trasparenza deve essere elemento centrale  nell’agire,  nel comunicare e nell’informare. Gli utenti devono essere informati sui protocolli di cura adottati e sui servizi forniti in modo veritiero ed esauriente. È necessario richiedere al cliente il consenso all’erogazione di qualsiasi prestazione sui pazienti: solo un’informazione adeguata, una piena comprensione della diagnosi, della prestazione proposta, degli eventuali rischi connessi, delle possibili alternative e dei costi assicurerà al cliente una scelta serena e consapevole.

SODDISFAZIONE DEL CLIENTE: Gruppocvit srl e tutte le strutture affiliate, ognuno per le proprie competenze, devono impegnarsi per perseguire sempre la massima soddisfazione dei clienti, intesa come la comprensione delle sue esigenze in funzione dello stato di salute del suo animale.

DISCRIMINAZIONE: Il Gruppocvit srl e tutte le strutture affiliate devono evitare ogni tipo di discriminazione in base all’età, al sesso, alla sessualità, allo stato di salute, alla razza, alla nazionalità, alle opinioni politiche o alle credenze religiose dei destinatari del presente codice e degli utenti.

RISERVATEZZA: il Gruppocvit srl e tutte le strutture affiliate devono garantire la riservatezza delle informazioni in proprio possesso, astenendosi dal ricercare e trattare dati riservati, ad esclusione del caso di esplicita e consapevole autorizzazione e/o conformità alle norme giuridiche in vigore.

CORRETTEZZA: Gruppocvit srl e i singoli affiliati devono svolgere le proprie attività professionali con lealtà, correttezza e massima collaborazione nei confronti dei colleghi interni al Gruppo e nei confronti di tutti gli esterni.

PRINCIPI DEL VETERINARIO

BENESSERE DEGLI ANIMALI: Gli animali vanno rispettati e va promosso il loro benessere in quanto esseri senzienti. Ogni procedura e protocollo diagnostico-terapeutico adottato all’interno del “Gruppo” deve prevedere modalità che procurino agli animali minor stress e dolore possibile. Ogni struttura deve assicurare le migliori prestazioni possibili di diagnosi e cura, in termini di appropriatezza, tempestività, efficacia, sistematicità e continuità richieste dallo stato del paziente.

QUALITÀ E MIGLIORAMENTO CONTINUO: Ogni struttura deve conformarsi ai requisiti della norma UNI EN ISO 9001 e al manuale di Buone Pratiche Veterinarie, al fine di perseguire l’eccellenza nell’erogazione dei propri servizi, nelle capacità professionali e nell’impegno dei propri medici e dipendenti. Occorre sviluppare un’azione continua di miglioramento delle prestazioni professionali, dei servizi e dei processi aziendali.

ADEGUATEZZA DELLE STRUTTURE: Il manuale di Buone Pratiche Veterinarie divide le prestazioni sanitarie in sei aree: Area Medica, Area Chirurgica, Diagnostica per immagini, Medicina d’Urgenza, Ricovero in day hospital e Degenze, Laboratorio Analisi. Ogni affiliato deve garantire strutture e strumentazioni adeguate, in relazione al grado e alla complessità delle prestazioni sanitarie offerte. Per ciò che riguarda l’area Chirurgica, le strutture affiliate che intendono erogare prestazioni di chirurgia maggiore, ovvero la chirurgia toracica, neurochirurgia centrale e periferica, alcune tipologie di chirurgia ortopedia plastica e ricostruttiva, si impegnano ad eseguire tali interventi in sale chirurgiche idonee, a basso rischio di contaminazione, con tecnologie adeguate, dotate di assistenza automatica al paziente in anestesia, o mediante la presenza di un veterinario anestesista dedicato, monitoraggio dei parametri vitali principali del soggetto in anestesia, in presenza perlomeno di un chirurgo, un anestesista oppure in caso di ventilazione automatica del soggetto, di un secondo operatore in sala.

ADEGUATEZZA DELLA FORMAZIONE: Le strutture affiliate si impegnano a garantire un adeguato percorso formativo dello staff medico relativamente a ogni tipologia di prestazione offerta. La formazione può comprendere la partecipazione a corsi di Formazione gestiti da società di formazione Veterinaria, o da Facoltà universitarie italiane e straniere, Formazione residenziale presso Università italiane o estere, Diplomi europei, Certificati riconosciuti internazionali, Diplomi post universitari, Periodi di formazione e residenza certificati presso strutture veterinarie private, corsi di Accademia di Gruppocvit, formazioni interne alle strutture affiliate.

TRASPARENZA E INFORMAZIONE: La trasparenza deve essere elemento centrale  nell’agire,  nel comunicare e nell’informare. Gli utenti devono essere informati sui protocolli di cura adottati e sui servizi forniti in modo veritiero ed esauriente. È necessario richiedere al cliente il consenso all’erogazione di qualsiasi prestazione sui pazienti: solo un’informazione adeguata, una piena comprensione della diagnosi, della prestazione proposta, degli eventuali rischi connessi, delle possibili alternative e dei costi assicurerà al cliente una scelta serena e consapevole.

SODDISFAZIONE DEL CLIENTE: Gruppocvit srl e tutte le strutture affiliate, ognuno per le proprie competenze, devono impegnarsi per perseguire sempre la massima soddisfazione dei clienti, intesa come la comprensione delle sue esigenze in funzione della stato di salute del suo animale.

DISCRIMINAZIONE: Il Gruppocvit srl e tutte le strutture affiliate devono evitare ogni tipo di discriminazione in base all’età, al sesso, alla sessualità, allo stato di salute, alla razza, alla nazionalità, alle opinioni politiche o alle credenze religiose dei destinatari del presente codice e degli utenti.

RISERVATEZZA: il Gruppocvit srl e tutte le strutture affiliate devono garantire la riservatezza delle informazioni in proprio possesso, astenendosi dal ricercare e trattare dati riservati, ad esclusione del caso di esplicita e consapevole autorizzazione e/o conformità alle norme giuridiche in vigore.

CORRETTEZZA: Gruppocvit srl e i singoli affiliati devono svolgere le proprie attività professionali con lealtà, correttezza e massima collaborazione nei confronti dei colleghi interni al Gruppo e nei confronti di tutti gli esterni.

Lealtà

LEALTA’ VERSO L’ORGANIZZAZIONE E INTEGRITA’ DEI BENI DELL’ORGANIZZAZIONE

A Gruppocvit srl e tutte le strutture affiliate si richiede un comportamento leale, diligente e rispettoso del contratto di affiliazione. La collaborazione di tutti è infatti fondamentale per il buon andamento del Gruppo. Si richiede, altresì, di perseguire con impegno, tempestività e diligenza gli obiettivi indicati dal Gruppo, lavorando nel rispetto delle procedure e del Codice etico. Per chi ha responsabilità di gestione di persone, l’impegno a farlo rispettare dai propri collaboratori e a fornire loro assistenza nell’applicazione.

Il comportamento corretto e leale verso l’organizzazione implica anche l’impegno a garantire l’integrità dei beni dell’organizzazione. Ogni collaboratore o dipendente deve utilizzare con scrupolo e parsimonia i beni a lui affidati, documentando con precisione il loro impiego. Inoltre, deve evitare di utilizzare impropriamente i beni o in modo tale da essere causa di danno, di riduzione di efficienza o in contrasto con l’interesse dell’organizzazione.

Tutti sono tenuti alla cura e alla protezione delle risorse che vengono loro affidate. Per ciò che riguarda il Gruppocvit srl tra i beni aziendali, sono di particolare rilievo il Know how fornito agli affiliati sotto forma di formazione e servizi, il Software gestionale, i marchi del “Gruppo” e dell’ente di certificazione ISO e BPV e ogni tipo di materiale pubblicitario fornito.

Rapporti

CONDOTTA E RAPPORTI CON FORNITORI E COLLABORATORI

Nello svolgimento delle relazioni di natura economica il Gruppocvit srl e le strutture affiliate si ispirano ai principi di legalità, lealtà e correttezza e riconoscono che una concorrenza corretta e leale costituisce elemento fondamentale per lo sviluppo dell’impresa.

Il Gruppocvit srl e le strutture affiliate si ispirano, nella scelta dei professionisti, consulenti e fornitori vari, a criteri di qualità, di competenza tecnica e di rispondenza a particolari requisiti peculiari, stabiliti per ogni categoria di fornitori, privilegiando in ogni caso i soggetti che rispettino i principi etici enunciati nel presente codice, ritenendo questo aspetto fondamentale per l’instaurazione di un rapporto economico.

GESTIONE DELLE RISORSE UMANE 

Gruppocvit srl e ogni struttura affiliata riconoscono nelle risorse umane il patrimonio fondamentale e insostituibile per il proprio successo, ispirandosi, nella gestione dei rapporti di lavoro e collaborazione, al pieno rispetto dei collaboratori, promuovendone la piena valorizzazione e lo sviluppo professionale e astenendosi da qualsiasi comportamento discriminatorio.

Il Gruppocvit srl e tutte le strutture affiliate garantiscono ai propri collaboratori e dipendenti ambienti di lavoro di qualità, sicuri e salubri; si impegnano a offrire pari opportunità di lavoro per tutti, sulla base delle qualifiche professionali e delle capacità professionali, selezionando, assumendo e retribuendo i medici e i dipendenti in base a criteri di merito e competenza, senza alcuna discriminazione politica, sindacale, religiosa, razziale, di lingua o di sesso, nel rispetto di tutte le leggi dei regolamenti e delle direttive vigenti.

Rispetto del codice

IMPEGNI PER IL RISPETTO DEL CODICE, COMPORTAEMNTI RICHIESTI, DIVULGAZIONE, SEGNALAZIONE 

Il Gruppocvit srl richiede a tutti gli affiliati, collaboratori, dipendenti e soci di prendere visione del Codice etico, in quanto parte essenziale delle obbligazioni contrattuali degli affiliati, che hanno l’obbligo di divulgarlo, rispettarlo e farlo rispettare all’interno delle singole strutture.

Le segnalazioni di comportamenti in effettivo contrasto con il Codice Etico sono importanti per ogni struttura affiliata, perché danno la possibilità di conoscere le situazioni critiche, di ricercarne le cause e di intraprendere le opportune azioni correttive per fare in modo che non si ripetano.

La non osservanza di quanto contenuto nel presente Codice Etico costituisce elemento di valutazione da parte del Comitato Etico. La violazione del Codice Etico espone a sanzioni di natura formale (richiamo) o di natura sostanziale, in relazione alla gravità e alla reiterazione dell’inosservanza. Le sanzioni saranno proposte dal Responsabile del Comitato Etico al CDA di Gruppocvit srl che avrà la responsabilità decisionale.

A tutti gli affiliati si chiede di verificare interpretazioni dubbie o ambigue, confrontandosi con i membri del Comitato Etico e di segnalare tempestivamente a quest’ultimo ogni caso di sospetta violazione.

Le segnalazioni effettuate in buona fede sono un gesto di lealtà nei confronti di tutti gli affiliati, ai segnalanti viene garantita la massima tutela di riservatezza, non verranno tollerati atti di ritorsione. Nello stesso spirito di lealtà, si richiede che le segnalazioni siano effettuate in forma non anonima.

I recapiti per i contatti (indirizzi, e-mail e telefoni) sono resi noti o aggiornati attraverso  appositi comunicati.

 

Partner

grafiche-15
grafiche-16
grafiche-14
mylav
logo giulius