fbpx

Collare o pettorina? I pro e i contro delle due scelte

Cos’è meglio per il mio amico a quattro zampe, il collare o la pettorina? Una domanda che ogni proprietario di cane si è posto per trovare una soluzione più o meno definitiva alle passeggiate con Fido.

 

In realtà non c’è una risposta unica e risolutiva a questo quesito e sebbene molti siano convinti che soltanto la pettorina possa rappresentare uno strumento adeguato per portare a spasso il cane, mentre il collare sarebbe persino pericoloso per la sua salute, la questione non è così semplice ed immediata. Entrambi, infatti, presentano vantaggi e svantaggi.

Collare e pettorina: stessa funzione, diversa modalità

Iniziamo col dire che, in combinazione con il guinzaglio, collare e pettorina servono a mantenere il controllo del proprio amico durante le passeggiate, evitando che possa mettere a rischio la propria o l’altrui incolumità. In commercio sono presenti svariati modelli di collari e pettorine, ma tendenzialmente la differenza fondamentale tra una categoria e l’altra è che i primi esercitano una pressione sul collo per dirigere il cane, mentre le seconde scaricano la forza su altre parti del corpo.

 

I collari possono essere classici, semistrangolo, a strozzo o a punte; le pettorine sono ad H, X o Y, a seconda della forma.

Critiche, vantaggi e svantaggi del collare

I collari sono spesso stati oggetto di accuse da parte di chi li intende principalmente come strumenti troppo coercitivi. La tesi è che costringiamo il cane a seguirci controvoglia tirandolo per il collo, con il rischio di causargli traumi a collo, trachea o esofago. È evidente che, al di là del meccanismo di funzionamento, tutto dipende dalla capacità del portatore di condurre gentilmente e serenamente il proprio cane.

 

Se il cane non ha imparato a non tirare, il problema andrebbe risolto alla base, agendo sull’educazione del cane e non abusando in modo scorretto dello strumento.

 

Ad ogni modo se volessimo riassumere vantaggi e svantaggi del collare:

Vantaggi

  • Facilità di applicazione
  • Prontezza all’uso: si può tenere al collo anche in casa senza arrecare fastidio
  • Feeling più diretto da parte del conduttore rispetto alle forze esercitate

Svantaggi

  • Se il cane ha l’abitudine di tirare potrebbe farsi male
  • C’è la possibilità che si sfili, mettendo in pericolo l’animale
  • Può rovinare il pelo
  • Non consente una comunicazione libera con gli altri cani

Pettorina: vantaggi e svantaggi

Anche la pettorina non è esente da possibili controindicazioni e potrebbe rivelarsi una scelta poco azzeccata per il proprio cane. In particolare:

Svantaggi

  • Alcuni modelli ad X passano dietro i gomiti del cane, causando irritazioni alle ghiandole ascellari. Inoltre possono stringere le scapole del cane
  • Le pettorine ad H o Y sono oggetto di critiche perché consentirebbero al cane di tirare troppo
  • L’applicazione può essere meno agevole rispetto al collare
  • Alcuni cani non la tollerano

Vantaggi

  • Non stringe il collo
  • Non provoca dolore se il cane tira
  • Facilita la socializzazione

Cosa scegliere, dunque, tra pettorina e collare?

Sicuramente la prima cosa da fare è insegnare al proprio cane a passeggiare correttamente al guinzaglio. Una volta che, con la pratica e la pazienza, si sarà appresa la lezione, potrai provare entrambi gli strumenti e capire qual è la soluzione migliore per te.